Al ristorante (e all’università) in bermuda?

Una delle notizie che hanno riscaldato queste settimane di agosto è la cacciata del Sindaco di Viareggio da un ristorante della sua città perché indossava dei pantaloni corti. “Non mi era mai successo prima è stato davvero umiliante. Dovevo proprio andarmene, perché indossavo invece che pantaloni lunghi bermuda non consoni al decoro del ristorante — racconta —. Poco importa se ero vestito con abiti firmati per quasi mille euro complessivi. Anzi: duemila con l’orologio che fa parte dell’abbigliamento. Dunque affatto da straccione. (…). Mi hanno buttato fuori per un paio di pantaloncini al ginocchio pagati 250 euro” (la dichiarazione è riportata sul sito del Corriere e si trova qui).

Ma è appropriato per un uomo andare al ristorante con pantaloni corti durante l’estate? Naturalmente non è possibile dare una risposta valida per tutte le situazioni, e qui mi limito a dire come mi comporto con i miei studenti, che tenderebbero a venire in shorts all’Università. A loro ricordo ogni anno il quinto dei dei famosi comandamenti di Tom Ford per il gentleman moderno (dettati nel 2011 al magazine Another Man: qui li potete leggere tutti): “a man should never wear shorts in the city. Flip-flops and shorts in the city are never appropriate. Shorts should only be worn on the tennis court or on the beach.”

Dal momento che mi rendo conto che Tom e io siamo uomini di una certa età e che dobbiamo imparare a essere tolleranti, soprattutto verso i giovani, cerco comunque di applicare i comandamenti con un po’ di flessibilità e considero i bermuda per un ventenne all’università accettabili, anche se non del tutto appropriati. L’importante è che non siano troppo corti e, soprattutto, che non siano abbinati a infradito ai piedi.

Una cosa in questa vicenda è però sicuramente inappropriata: la convinzione che i capi più costosi siano da considerare adeguati per il solo fatto di essere costosi. Come ci ha ricordato con grande efficacia Bianca Balti alla Biennale dello scorso anno, si può essere eleganti e affascinanti vestendosi da OVS (dove è disponibile un’ampia scelta di bermuda  sotto i 30 euro), così come si può essere ineleganti con i brand più prestigiosi.

bianca-balti-mostra-del-cinema-di-venezia-2016-7.jpg

la foto di Bianca Balti qui sopra è tratta dal sito di Cosmopolitan mentre quella di Tom Ford è ritagliata dalla copertina di Another Man

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...